ARTEMISIA vs CLOROCHINA.



Il presidente del Madagascar, Andry Rajoelina, ha invitato tutte le nazioni africane a lasciare l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a causa della malafede dell'Europa nei confronti dell'Africa.

Il presidente malgascio dice che l'Europa ha creato organizzazioni con il desiderio che gli africani continuino a dipendere da loro. L'Africa ha trovato una medicina contro il Coronavirus ma l'Europa pensa di avere il monopolio dell'intelligenza in quanto tale e si rifiuta di riconoscerlo. 


È in questo contesto che invito tutte le nazioni africane a lasciare le organizzazioni internazionali per costruire la nostra.

Rajoelina ha messo a repentaglio la sua reputazione e credibilità promuovendo una medicina  a base di erbe come cura. 
Ha detto che cura COVID-19 in 10 giorni.

"Nessuno ci impedirà di andare avanti - non un paese, non un'organizzazione", ha detto Rajoelina in risposta alle preoccupazioni dell'OMS.

Ha detto che la prova dell'efficacia del tonico era nella "guarigione" dei "nostri pazienti".

Ha definito la medicina un "rimedio preventivo e curativo".

Rajoelina ha dichiarato che fino ad oggi il Madagascar ha riportato 212 infezioni da coronavirus e 107 recuperi.

Il paese ha un caso critico, ma nessuna morte.

"I pazienti che sono guariti non hanno preso altro prodotto che Covid-Organics", ha detto il presidente, aggiungendo che il suo paese ha una storia di medicina tradizionale.

"E se questo rimedio fosse stato scoperto da un paese europeo, anziché dal Madagascar?", Rajoelina ha interrogato l'OMS e altri scettici.

"La gente ne dubiterebbe così tanto? Non credo », ha dichiarato Rajoelina a FRANCE 24 e RFI.

La bevanda deriva dall'Artemisia - una pianta con comprovate proprietà antimalariche - e altre erbe autoctone.

"Qual è il problema con Covid-Organics, davvero?", ha detto.

"Potrebbe essere che questo prodotto provenga dall'Africa?

"Potrebbe essere che non sia OK per un paese come il Madagascar, che è il 63 ° paese più povero del mondo ... aver escogitato questa formula che può aiutare a salvare il mondo?" ha detto Rajoelina.

Stasera il mio paese, il Madagascar, lascia tutte le organizzazioni e invito altre nazioni africane a fare altrettanto. Fonte



Bisogna dire che l'Artemisia è realmente molto efficace nel combattere la malaria.
Riporto qui di seguito i rimedi tradizionali e l'attuale utilizzazione.


"Per oltre 2000 anni i Cinesi hanno ricavato dalle foglie di Artemisia (qing hao) una tisana amara usata per abbassare le febbri, anche quelle malariche, e per curare infiammazioni, mal di testa, vertigini, brividi, emorragia del naso e disturbi digestivi.
Per uso esterno la pianta si applicava su ascessi e foruncoli. Più di recente, in Europa l'assenzio annuale è stato utilizzato per dare sapore alle bevande, ma non ha riscosso grande successo come medicina.
La situazione è cambiata negli anni '80 quando il mondo occidentale ha compreso il potenziale dell'Artemisia grazie ad un articolo pubblicato su una rivista medica cinese.
L'articolo riguardava una sostanza estratta dalla pianta e la sua efficacia nel trattare la malaria.
In lingua cinese tale sostanza si chiama "qinghaosu", ma scienziati e medici di tutto il mondo la conoscono come "artemisina".
A scoprirla, nel 1972, fu Tu Youyou, un ricercatore cinese impegnato in un programma volto a testare l'efficacia sulla malaria di circa 200 farmaci tradizionali.
Nei decenni successivi l'artemisina ha dimostrato di esercitare notevoli effetti antiparassitari e antibatterici.
Clinicamente la sostanza si è rivelata  molto efficace nel combattere la malaria, una ben nota malattia causata dal parassita protozoario Plasmodium, introdotto nell'organismo tramite la puntura di una zanzara.
Inoltre l'artemisina risulta particolarmente utile per combattere i ceppi della malaria resistenti alla clorochina (uno dei farmaci antimalarici più usati per molti anni, nei cui confronti però, come in quello dei suoi derivati, il parassita ha sviluppato una resistenza, rendendolo di conseguenza inutile).
Molti Paesi  hanno approvato l'uso dell'artemisina per la cura della malaria.
I componenti dell'artemisina uccidono i parassiti della malaria più in fretta e meglio di qualunque altro farmaco conosciuto.
L'Artemisia annua contiene anche sostanze che agiscono come immunosoppressori, potenzialmente efficaci nella cura di malattie come il lupus".

 Tratto da :



Medicina naturale. 
I segreti delle piante medicinali.


















DISCLAIMER ©. È vietata la riproduzione integrale o parziale dei post su siti, blog, forum e social network che non includa il link attivo https://riccamente.blogspot.com/