DENARO E SPIRITUALITÀ - CINQUE COMUNI BLOCCHI E COME TRASFORMARLI.








Il denaro è un argomento delicato per molti dato che viviamo in un mondo in cui la maggior parte di noi è stata programmata per credere che non ci sia abbastanza, e noi abbiamo, molto probabilmente ad un certo punto nella nostra vita, assistito e vissuto (o stiamo assistendo e sperimentando) uno stato di mancanza. 
Molto spesso, è un argomento che scatena emozioni come la rabbia, l'ansia, l'insicurezza e la frustrazione in quanto, nella nostra società, il nostro rapporto con il denaro è legato alla nostra esperienza di abbondanza, sicurezza e libertà.

Ma cosa è,in realtà, il denaro?

Il denaro è una forma di energia, come ogni altra cosa in questo Universo. 

Il denaro di per sé non ha alcun significato perché l'energia è neutra e lo è, fino a quando non diventa filtrata e demonizzata dalle nostre forme di pensiero. 

Il piano spirituale e quello materiale sono un unico piano, la separazione la creiamo noi.

Vediamo quali sono i principali blocchi verso il denaro e come trasformarli.


Blocco n°1: Il denaro è un male.
Ci sono persone che reagiscono fortemente al tema del denaro.
Ogni volta in cui abbiamo una reazione, significa che veniamo attivati in un modo piuttosto inconscio, e ci sono credenze di fondo in una parte non risvegliata dentro di noi (l'ego) che sono fuori allineamento con il nostro vero Sé (l'anima).
Più forte è la reazione, più fuori allineamento sono quelle credenze.

 Alcune delle credenze comuni sono, “Il denaro è la radice di ogni male”, “Il denaro è per il corrotto e avido”, ecc.
Nessuna credenza è intrinsecamente buona o cattiva, c'è solo una cosa che conta quando si tratta di qualsiasi credenza - c'è sempre un ritorno di investimento e ciò in cui crediamo è quello che otteniamo.

In questo senso, le nostre convinzioni sono letteralmente "materia", o si trasformano da energia in materia davanti ai nostri occhi, se investiamo abbastanza energia in loro pensando, parlando e agendo su di loro.

Viviamo in un Universo vibrazionale dove la vita rispecchia l'energia di ogni convinzione che deteniamo inviando circostanze che corrispondono a tale convinzione.

Quindi, una volta che siamo convinti dalla credenza che il denaro è riservato solo per coloro che sono immorali, disonesti e materialisti, e dal momento che noi non siamo "loro", la nostra vita ci dimostrerà automaticamente che per dimostrare di essere"bravi ragazzi", dobbiamo continuare a sperimentare la mancanza di questo, quando si tratta di denaro.

Ancora una volta, non c'è giusto o sbagliato quando si tratta di qualsiasi convinzione e molti hanno scoperto la gioia di vivere "fuori dalla griglia".
C'è solo ciò che ci serve e ciò che non ci serve.
Il ritorno degli investimenti che riceviamo dalla vita, se si tratta di un ritorno gradito o uno indesiderato, non è una ricompensa o una punizione, è solo una conseguenza, o un riflesso di una convinzione sulla quale spendiamo la maggior parte della nostra energia.

Se non siete soddisfatti del ritorno, potrebbe essere il momento per voi di depositare la vostra energia in un diverso tipo di investimento con l'adozione di credenze che corrispondono a quello che state cercando di manifestare.

Non si possono volere i soldi e odiarli allo stesso tempo, quindi dovete essere molto attenti con le credenze che state cercando di adottare.

Se dire "Sono ricco" è troppo intimidatorio e suona falso in questo momento, iniziate con qualcosa di più delicato come "Io sono pronto a cambiare il mio rapporto con il denaro" o "Sto accettando pensieri e idee amichevoli sulla prosperità", ma anche "Posso continuare ad essere una brava persona anche con i soldi".

Se si ha una profonda convinzione che il denaro e la decenza umana non si mescolano, invitate voi stessi  a cercare almeno una persona su questo pianeta che è ricca e non è una brutta persona, allo stesso tempo.
Ci vuole solo un esempio per rompere la convinzione “tutte le persone ricche sono malvagie” e se si può affrontare questo argomento con curiosità, con il tempo, un numero sempre maggiore di loro entreranno nella vostra attenzione, perché il mondo sarà sempre lo specchio di tutto ciò a cui date la vostra attenzione.


Il denaro non è cattivo, dipende tutto da come si decide di usarlo e, con una semplice ricerca su google, puoi scoprire che in realtà esistono anche tante persone ricche che aiutano il prossimo come, per esempio, "l'angelo invisibile" che a Milano da anni aiuta le persone in difficoltà in forma anonima.

Blocco n° 2: Il denaro non è spirituale.
Il denaro sembra anche essere una cattiva notizia per i ricercatori spirituali in quanto la convinzione di base in molti ricercatori è che "denaro e spiritualità non si mescolano".
Questo probabilmente a causa di alcuni elementi di entrambi i sistemi di credenze religiose e culturali che caratterizzano maestri spirituali come Gesù che predica ai suoi seguaci in cima alle montagne, così come storie di coloro che abbandonano tutti i beni materiali in cerca di illuminazione spirituale.
È anche legata alla prima convinzione "il denaro è un male".

Se crediamo che il denaro sia in qualche modo un'anomalia che cade fuori delle nostre credenze spirituali o dall'Unità che presumibilmente comprende tutti, e, ancora una volta, dato che le nostre esperienze convalidano sempre le nostre credenze, stiamo letteralmente escludendo la possibilità di ricevere il flusso di questa energia dalla nostra esistenza.
Se crediamo che dobbiamo essere poveri per essere spirituali e santi, è esattamente ciò che saremo.

Il denaro, come tutto il resto, è energia che fluisce da noi e a noi.
Il significato che gli diamo è il significato che porteremo nelle nostre esperienze.
Se desiderate includere questa energia nella vostra vita in un modo non minaccioso, permettetevi di esplorare l'idea che il denaro è solo una forma di energia in un Universo dove tutto è energia.

Blocco n°3: Non sono meritevole o degno.
Siamo stati tutti colpiti più o meno dalla "programmazione di inutilità". Data l'enorme associazione dei soldi con un valore nella società di oggi, è del tutto comprensibile il motivo per cui si entra in un circolo vizioso della manifestazione di mancanza, perché crediamo di non essere degni o meritevoli di abbondanza finanziaria.
L'esperienza della mancanza quindi rafforza la credenza che non siamo degni quando non possiamo far quadrare il bilancio.

Quando diciamo a noi stessi, non siamo degni, e saremo degni solo se ____ (inserisci qualunque condizione che è vera per te), stiamo dando via il nostro potere della creazione.
Inoltre, molti di noi sono programmati per essere donatori, piuttosto che ricevitori perché ci viene detto che  il sacrificio di sé ci rende nobili, altruisti e gentili quando in verità non c'è niente di più dannoso e debilitante di questi insegnamenti.

Non c'è nulla che dobbiamo fare per dimostrare agli altri il nostro valore.
Siamo infinitamente degni e meritevoli, e l'idea di dover guadagnare l'amore o il valore è semplicemente una falsa convinzione dell'Ego che ha guadagnato molto slancio perché molte persone hanno investito la loro energia in questo. 



Ricordate, che quello che il vostro subconscio non può accettare come vero, non si manifesterà nella vostra realtà. 
Se non credete di essere degni di ricchezza, la vita continuerà a mostrarvi quella credenza  fino a quando non viene rilasciata dalla vostra coscienza, e solo voi potete fare il lavoro per ripulirla.


Blocco n° 4: Il mondo controlla mie finanze.
Data la condizione politica ed economica nel mondo di oggi, dove non c'è un uguale distribuzione della ricchezza, è facile per noi essere risucchiati nella realtà che solo una manciata di persone sono in grado di raggiungere la ricchezza o perché sono fortunate o perché ricorrono a mezzi illeciti (che rafforza il primo blocco di credenze sul denaro) senza rendersi conto che stiamo pagando per quella realtà con la nostra energia perché per vivere in un Universo vibrazionale, la nostra energia è la moneta che usiamo per l'acquisto di esperienze.

Questo non vuol dire che certe cose non stiano accadendo in questo mondo, o che abbiamo bisogno di condurre una vita passiva dentro delle bolle ignari di ciò che sta accadendo al di fuori di noi.

Tuttavia, se si prende l'abitudine costante di giudicare e condannare quelle persone, o peggio, se li usiamo come scusa per quanto riguarda il perché non possiamo creare ricchezza per noi stessi, stiamo sprecando la nostra energia che può invece essere utilizzata per produrre il cambiamento per noi stessi e per gli altri.

Inoltre, il ritorno degli investimenti del continuo giudizio e della rabbia non è mai piacevole. Se si ritiene che il mondo sia un luogo ingiusto e ostile in cui ognuno deve pestare i piedi all'altro  per competere per le risorse limitate, la vita sarà obbligata a rendere reale quella credenza attraverso esperienze sleali e ostili nella vostra realtà finché non modificate il vostro punto di vista.
Alla fine della giornata, gli unici che sono affetti dai nostri giudizi siamo noi, perché l'energia viene moltiplicata e restituita a noi.

Un modo per allentare questo tipo di energia è quello di concentrarsi su se stessi.
L'amore per sé è sempre il primo passo per ogni creazione.
La tua realtà riguarda te e nessun altro e hai assolutamente il potere di creare la vita che desideri senza essere risucchiato in quello che tutti gli altri stanno vivendo.
Prendi questa decisione oggi.

Blocco n° 5: il denaro è tutto.
Contrariamente alla convinzione che il denaro è tutto ciò che è sia buono che cattivo, è solo una forma di energia che non è né buona né cattiva. 
È uno dei trasferimenti di energia più comuni, ma non è l'unico. Mentre viviamo la scarsità nella vita, molti dei nostri pensieri somigliano inevitabilmente a questo: "Se solo avessi i soldi, potrei..."

Il pericolo di un tale pensiero è il motivo per cui molti di noi si sentono impotenti quando si tratta di soldi. È proprio perché abbiamo aderito alla credenza collettiva di dare troppo potere al denaro che a sua volta porta via il nostro potere. 

Quel pensiero invia anche un messaggio  misto all'Universo perché ha due vibrazioni opposte. 
Dato che il nostro desiderio di avere soldi non è mai sulle cose, ma piuttosto sulle buone sensazioni come risultato di avere quelle cose ed esperienze, da un lato, stiamo immaginando quanto bene ci sentiremmo una volta che avremo sperimentato la realizzazione di quei desideri, dall'altro, la nostra vibrazione è persistente in uno stato di mancanza  per i soldi che non abbiamo ancora. 

Le vibrazioni miste diventano quindi un segnale molto confuso per l'Universo quantico che è equivalente al tentativo di sintonizzarsi in due stazioni radio contemporaneamente. 
A peggiorare le cose, fino a quando avremo ripulito i nostri altri blocchi sul denaro, quelle convinzioni limitanti sono un sottofondo che domina la nostra vibrazione e ci cattura in uno stato di "volere", "bisogno" e "non sono meritevole", e queste vibrazioni poi creano una realtà corrispondente.

Permettere e lasciare andare quando si desidera qualcosa, è molto utile. 
Se si prende consapevolezza del fatto che la fonte primaria dell'energia è infinita e interattiva, e ti fornisce tutto ciò che corrisponde alla tua vibrazione nei modi più creativi, e non solo in un modo, ci si può rilassare con l'idea che tutto ciò che desideri, o meglio tutto ciò che corrisponde alla tua vibrazione prevalente, è già sulla tua strada e non è importante che tu sappia quale strada sia.
Questo permette di tenere aperti tutti i canali e agevolare il tutto.
Questo è anche il motivo per cui molti amano praticare la visualizzazione che permette loro di sentirsi come se l'esperienza avesse già avuto luogo, perché solleva la vibrazione dalla realtà del "no" alla realtà del "sì".

In un Universo in cui esistono tutte le versioni di realtà, puoi immaginare, o vedere quella realtà dove tu stai facendo esperienza di abbondanza in tutte le forme? Tieni quell'immagine, e diventa uno con quella sensazione fino a che permea ogni cellula e particella del tuo essere. È già dentro di te. Ma tu, e solo tu hai il potere di vibrare ad una frequenza in cui la realtà desiderata può diventare visibile e vissuta da te.

Questo richiede impegnare se stessi diligentemente e consapevolmente  a fare il lavoro per disimparare qualsiasi convinzione che non si allinea con il tuo vero Sé, non importa quanto tempo ci vuole.

Tu sei il creatore del tuo Universo e la tua abbondanza è solo un lavoro interno.



RiccaMente



Mp3 - Il Segreto. Lascio Fare all'Universo
Tecnica guidata
Questa tecnica imprime al livello del tuo subconscio uno degli aspetti più importanti per la piena riuscita del Segreto: lasciare che tutto accada, ovvero lasciar fare all'Universo.
 Scheda prodotto qui.


La Mistica del Denaro
Un metodo davvero efficace per arricchirsi collegandosi alla Fonte della Prosperità.
Voto medio su 3 recensioni: Buono


Video Corso - Trovare Lo Spirito nel Denaro
Video Corso - Trovare Lo Spirito nel Denaro
In questo video-corso scopriremo che non solo è possibile conciliare la spiritualità con l’abbondanza di denaro, ma che il successo lavorativo e l’agiatezza economica sono solo conseguenze dell’allineamento con la propria anima. 
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere  Scheda prodotto qui.


Placebo Effect
Le meditazioni - Contiene 2 CD-
Disco 1 - Come cambiare due credenze e due percezioni.
Durata 55.00
Disco 2 - Come cambiare una credenza e una percezione.
Durata 47.00  Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere Scheda prodotto qui.




info credits: http://juliettang.com/

DISCLAIMER ©. È vietata la riproduzione integrale o parziale dei post su siti, blog, forum e social network che non includa il link attivo https://riccamente.blogspot.com/ .

.