IL TEMPO PER DORMIRE È ESAURITO!








IL TEMPO PER DORMIRE È ESAURITO! 
È NECESSARIO SVEGLIARSI DA QUESTO INCUBO.
È NECESSARIO CHE TUTTI SAPPIANO.
È INUTILE LAMENTARSI SE POI SI CONTINUA A DARE IL CONSENSO A TUTTO CIÒ!

Ogni giorno che passa senza che ti informi, stai dando il TUO CONSENSO ad essere SCHIAVIZZATO.

" Perché il male trionfi è sufficiente una sola cosa, cioè che le persone per bene non facciano nulla".


Se sei completamente all'oscuro del perché ci troviamo in questa situazione, puoi iniziare guardando questo video di Italo Cillo.





Iscrizione dell'ITALIA al S.E.C. link.

Sappi anche che :

L’Italia è sempre più povera a causa di un "debito pubblico" in continuo aumento che comporta un’elevata pressione fiscale.
Il debito pubblico è un’INVENZIONE costruita da politici e banchieri al fine di arricchire gli azionisti privati della Banca Centrale italiana e europea.
Il "debito pubblico" è semplicemente il debito che ha lo Stato 
( SPA) nei confronti di un'organizzazione privata che è la Banca d'Italia (che non dovrebbe essere privata), perché questa ha creato del denaro.
Denaro creato dal nulla perché la Banca d'Italia li crea per il 98% virtualmente sul computer e il 2% cartacei al costo di 3 centesimi la banconota senza oro a garanzia, quindi ne crea quanto vuole col costo che vuole mettendoli in contabilità come un'uscita .
Quando lo Stato domanda soldi alla Banca Centrale paga il costo del valore nominale (e non il solo costo tipografico) con titoli del debito pubblico, ossia impegnandosi a riscuotere CRESCENTI TASSE dai cittadini e dalle imprese. 

Avv. Marco Della Luna, Antonio Miclavez 
EUROSCHIAVI


La BCE ha uno statuto che garantisce la segretezza dei verbali, il diritto di criptazione, la totale immunità - impunità dei suoi dirigenti per qualsiasi decisione presa e l'esenzione da indagini giudiziarie.
I magistrati non possono indagare su eventuali reati degli organi direttivi della BCE. 
Avv. Marco Della Luna

(Praticamente la BCE se la canta e se la suona e gli italiani zitti e pagano!)


Dobbiamo capire che cosa sia la moneta… se capiamo questo e comprendiamo che cosa sia il debito pubblico, abbiamo capito come va il mondo. Il punto è che di una cosa così ovvia non si interessa nessuno. E (quasi) nessuno sa che cosa sia e come nasca una banconota da 10 €. 
…Eppure, la moneta paga il nostro lavoro e sulla moneta riposa il nostro futuro: scuola, cure mediche, figli, tempo libero… vita.
La cosa essenziale che occorre sapere della Moneta è che essa è creata… dal NULLA e senza alcun valore intrinseco (che non sia il costo della filigrana e degli operai che stampano) dall’Istituto Centrale di Emissione: nel nostro caso la Banca Centrale Europea.
La BCE (tramite le Banche Commerciali) "presta" questa moneta, creata dal nulla, agli Stati che devono restituirla. Mi chiedo, ingenuamente:
a) se la moneta è creata dal nulla… perché deve essere restituita?
b) Perché, pur essendo indispensabile alla vita degli esseri umani ed ai progetti dei governi, è creata da un ente (la BCE) che non risponde a nessuno, in particolare a nessun governo e a nessun elettorato?
La Banca Centrale deve battere moneta in modo corrispondente alla ricchezza (a tutta la ricchezza), in beni e servizi, che una nazione (che ognuno di noi) è in grado di produrre. Questo è l’unico “pareggio di bilancio” che dobbiamo accettare. 
Quindi, riprendiamoci la Banca Centrale. 
Apriamo gli occhi! Nessuno può guadagnare la moneta che non viene stampata. E, a decidere quanta moneta debba essere stampata, deve essere la Nostra Banca Centrale, d’intesa con il nostro Governo; secondo il bisogno degli italiani e secondo la ricchezza che NOI, con la nostra intelligenza, lavoro, passione, impegno, immaginazione, voglia, fantasia: possiamo produrre. 
RIPRENDIAMOCI ciò che DEVE essere nostro. 
Magistrato Gennaro Varone

- Fonte: http://www.losai.eu/il-magistrato-varone-pubblica-tutta-la-verita-sulla-truffa-del-debito-pubblico/#sthash.FiTHwFA6.dpuf


" La BCE non può addebitarci i nostri soldi. Questa si chiama TRUFFA. 
Quando io trasformo un proprietario in debitore lo faccio con un abuso non più tollerabile.
Questo ragionamento oggi non è più accettabile perché è stata abolita la riserva, cioè quando la BCE emette prestando presuppone che la moneta sia di SUA proprietà, che abbia il signoraggio sulla moneta. 
Questo poteva avvenire quando la Banca emmetteva la moneta sul presupposto della riserva perché voleva dire "la moneta è mia perchè la riserva è mia".
Abolita la riserva dal 15 Agosto del 1971 è assolutamente ASSURDO continuare ad affermare il signoraggio della Banca Centrale. 
La moneta va ACCREDITATA ai popoli. 
Oggi paghiamo un debito NON dovuto quando restituiamo i soldi alla BCE". Qui si tratta di un'alterazione della verità e di una lesione GRAVISSIMA dei fondamentali interessi sociali". 
Prof. Giacinto Auriti.


(...) Stampa dei soldi da parte dello Stato non indispensabile anche da varie altre angolazioni, essendo sufficiente che lo Stato li paghi alla BCE/BdI al MERO COSTO TIPOGRAFICO, o anche solo che le banche centrali iscrivano come è ovvio all’attivo le banconote che creano e vi paghino le tasse: cosa che non risolve tutto il problema, ma basta ad arricchirci e a evidenziare la criminalità dell’attuale sistema.
Prassi – queste della BCE come della Federal Reserve eccetera, nonché dei sistemi fiscali – contro le quali non è vero che nessuno e nessun Paese può nulla, perché non appena magistratura, politica e informazione inizieranno a fare il loro dovere questi mostri saranno sconfitti in un baleno; e se non lo faranno saranno travolti lo stesso insieme ai loro mezzani grazie a Internet: la nuova alleanza.
Avv. Alfonso Luigi Marra

http://marra.it/component/k2/item/67-il-signoraggio-primario-e-secondario-l-illiceita-del-sistema-fiscale.html

" E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina ". 
Henry Ford.

LA PERSONALITÀ GIURIDICA



IL SISTEMA BANCARIO







DISCLAIMER ©. È vietata la riproduzione integrale o parziale dei post su siti, blog e social network che non includa il link http://riccamente.blogspot.com/ e le altre fonti eventualmente citate.



RiccaMente

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti il loro uso.