VADIM ZELAND _ LE REGOLE DELLO SPECCHIO.





Vadim Zeland
Vadim Zeland è un autore russo, appassionato di fisica quantistica .
Dice di se stesso : " Io non sono niente di speciale. Ho solamente incanalato una conoscenza antica che dà accesso ad un mondo in cui l'impossibile diventa possibile. Se si seguono alcune regole, la Realtà smette di esser qualcosa di completamente esterno e incontrollabile e si può imparare a governarla".

Il Transurfing è un termine creato da Vadim Zeland  e che indica una serie di metodi e regole per creare la Realtà a proprio piacimento. 
" Siete governati dalle circostanze e sarà sempre così fino a quando non imparerete a controllare la vostra Realtà".

La serie dei libri sul Transurfing è iniziata in Russia all'inizio del 2004 pubblicata dal gruppo editoriale Ves come una raccolta di cinque libri.
In Russia i libri di Zeland sono molto discussi ed occupano una parte di rilievo negli scaffali delle librerie.
Anche in Italia hanno riscosso un notevole successo non tanto per i concetti esposti che possono senza dubbio essere rapportati con quelli già esposti da altri autori, ma piuttosto per la diversa maniera in cui gli stessi vengono elaborati.

Un diverso punto di vista per spiegare che siamo noi con i nostri pensieri e le nostre intenzioni a creare la Realtà che viviamo.
Molte persone sostengono che i libri di Zeland hanno cambiato loro la vita perché grazie a questi hanno finalmente capito come fare per creare consapevolmente la Realtà.

Del resto è sempre così, lo stesso concetto può essere più o meno recepito a seconda di come viene spiegato perché ognuno d noi può trovare più affinità con un autore piuttosto che con un altro.

Zeland spiega in altri termini la Legge dell'Attrazione, dicendo perché spesso non si riesce a realizzare i desideri e come si deve fare per incanalare l'Energia nella giusta direzione.
"Occorre notare ogni cambiamento positivo, anche se minimo, e vezzeggiarlo amorevolmente, premurosamente. Esso, infatti è messaggero dell'Onda della Fortuna. Non appena avete avuto notizie di cambiamenti promettenti, seppur minimi, non dimenticatevele come facevate prima ma, al contrario, assaporatevele, analizzatele, indagatele. Esaminate queste novità da tutti i punti di vista, gioitene, fate piani futuri, mettetevi in attesa di ulteriori miglioramenti. Così facendo pensate alla frequenza dell'Onda della Fortuna e vi sintonizzate sui suoi parametri. In base al Transurfing, la vecchia abitudine di manifestare insoddisfazione per varie sciocchezze ci crea un forte danno, mentre l'abitudine di rallegrarsi per vari e anche insignificanti motivi è molto conveniente. La conclusione è quindi una sola : occorre sostituire la vecchia abitudine con quella nuova".

Secondo Zeland essere troppo attaccati al risultato non va bene perché questo in realtà lo allontana da noi. Questo punto è un pò quello che, con altre parole, sostengono gli Abraham e cioè che spesso non ci rendiamo conto che ci concentriamo più sull'assenza di ciò che vogliamo piuttosto che sull'attesa positiva e, così facendo, allontaniamo da noi il risultato voluto.


Negli ultimi libri di Zeland, appena usciti in Italia e seguito della trilogia di grande successo edita dalla Macro Edizioni, viene spiegato come la Realtà che viviamo sia uno specchio e l'uomo, incantato dallo specchio, pensa che il riflesso sia la Realtà . 

Nei libri " Gestione della Realtà" e " Le mele cadono dal Cielo" del cofanetto Le Regole dello Specchio, Zeland spiega come fare per aprire gli occhi e per uscire da questa illusione diventando padroni del proprio destino.

"La gestione intera del destino si riduce ad un unico e semplice atto: fare una scelta. Il Transurfing risponde alla domanda come fare".
Vadim Zeland



Reality Transurfing - Le Regole dello Specchio - Libro
Il seguito della trilogia del Transurfing - Cofanetto con 2 libri non vendibili separatamente (La Gestione della Realtà - Le Mele Cadono dal Cielo)

RiccaMente

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti il loro uso.