PARCO COMMESTIBILE A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI DI SEATTLE.




A partire dalla primavera del 2013, il Jefferson Park di Seattle sarà a disposizione dei cittadini sotto una nuova veste.


Il prossimo mese di Giugno infatti inizieranno, nel lato ovest del parco, sulla Beacon Hill, i lavori per creare un "Parco commestibile" che produrrà cibo gratis per i residenti della città, e per i visitatori, umani e animali.
Il progetto, della Beacon Food Forest, seguirà i principi della Permacultura.


La missione del progetto è quella di far crescere un giardino commestibile che ispiri la comunità a raccogliere, far crescere il cibo, e riabilitare l'ecosistema locale.


Si inizierà con due ettari fino ad arrivare a sette che offriranno agli abitanti della città la possibilità di 
raccogliere mele, pere, susine, noci, castagne e altri frutti direttamente dall'albero oltre ad alcuni tipi di bacche come lamponi e mirtilli.


Un Parco commestibile, o foresta alimentare, è un sistema di giardinaggio o sistema di gestione dei terreni che imita un sistema boschivo, sostituendo  con alberi commestibili gli arbusti perenni e annuali.


PARCO COMMESTIBILE SEATTLE
Harrison Design
Alberi da frutta e noci saranno al livello superiore, mentre in basso ci saranno bacche commestibili, piante aromatiche, piante perenni e annuali.
Saranno incluse piante benefiche per attirare gli insetti per la gestione dei parassiti naturali, mentre altre piante fungeranno da fertilizzante fornendo azoto e pacciamatura.
Insieme queste piante creeranno delle relazioni per formare un ecosistema foresta-giardino in grado di ottenere elevate produzioni di cibo con poca manutenzione.
E' previsto anche l'inserimento di alveari per favorire l'impollinazione.


L'idea del Parco commestibile è nata nel 2009 da un gruppo di progettazione di quattro studenti del corso di Permacultura Design.
Fin dall'inizio il gruppo, capeggiato dal paesaggista e scultore Glenn Herlihy, ha avuto incontri informali con la comunità di Beacon Hill.


Questo ha portato alla formazione di un comitato direttivo chiamato " Friends of the Food Forest" che ha intrapreso eroici sforzi di sensibilizzazione per assicurarsi il supporto della comunità.


Il team ha inviato oltre 6000 cartoline in cinque lingue diverse, ha presentato il progetto in occasione di eventi e fiere e pubblicato volantini.
I residenti di Seattle hanno risposto positivamente.


La squadra ha ottenuto una concessione di quartiere di 100.000 dollari per finanziare la prima parte del progetto. 
Un appaltatore lavorerà insieme ad un gruppo di volontari.

Per quanto riguarda la raccolta del cibo, gli organizzatori hanno detto che si baseranno sul codice d'onore e cioè : 
" Serviti pure, non prendere tutto e lasciane anche agli altri".


Personalmente la trovo un' idea molto costruttiva.
Sarebbe una bellissima cosa se ogni città avesse il suo personale Parco commestibile.
Ogni comune ha dei terreni inutilizzati che potrebbero invece essere impiegati in maniera simile.
Sono certa che se un sindaco di una qualunque città proponesse un'idea come quella di Seattle ai suoi cittadini, troverebbe largo consenso.











PERMACULTURA PER TUTTI.
Oltre l'agricoltura biologica per curare la Terra e guarire il Pianeta.
Scheda libro qui.






INTRODUZIONE ALLA PERMACULTURA.
Responsabilità, ridurre i consumi, contribuire a ripristinare gli ecosistemi e mantenerli stabili nel futuro , produrre autonomamente parte del cibo che mangiamo. Scheda libro qui.




www.organicauthority.com
blog.seattleweekly.com


DISCLAIMER ©.
È vietata la riproduzione integrale o parziale dei post su siti, blog e social network che non includa il linkhttp://riccamente.blogspot.com/




RiccaMente

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti il loro uso.